martedì 25 novembre 2008

PUGNO NELLO STOMACO

E ci provi a restare ancora in gioco in un mondo che sembra non sentire:
Olindo e Rosa innocenti o pazzi, Eluana invece deve morire.

E ci provi ancora a restar saldo a terra ma il mondo fa orecchie da mercante:
crisi economica e di consumi, Luxuria appare in Tv trionfante.

E provi a lasciare questo porto ma la tua nave invece non salpa:
non ti poni domande sulla tua vita, ti chiedi invece: “E’ Melita la talpa?”.

E provi a sognare il tuo futuro ma il mondo ti sveglia per farti un dispetto:
ti impicca col mutuo per il tuo tetto e intanto ti scade il contratto a progetto.

Crollano tutte le certezze,
crollano i tetti delle scuole,
crollano i tassi di interesse,
aumentano le persone sole.

Ma come si fa a non restare soli se chi ti è accanto non ha niente in comune?
Amore, amicizia, fede e famiglia sono i tesori che mi rendono immune.

Daniele Marzano

6 commenti:

manu ha detto...

Il mondo ti sveglia per farti un dispetto

Mi piace un sacco!

luce ha detto...

Difficile restare immuni...

DAMA ARWEN ha detto...

È bellissima... ma come fai a mettere in rima le riflessioni sulla nostra società, anzi direi specificatamente sull'Italia?

Credo sia molto catartico riuscirci!
^_^

Bruce ha detto...

Grazie per i vostri commenti..
un ringraziamento particolare a Dama per le sue belle parole..
un bacio
Dani

luce ha detto...

Tanti auguri di Buon Natale.

evita*°** ha detto...

Ciao Dani!
Hai rapito Manuela ieri sera??
Questa che hai scritto mi sembra più una ballata, una canzone. Hai sentito la nuova di Ivano Fossati? Ti piacerebbe! Almeno a me è piaciuta molto.
Non mi convincono alcune cose di quello che hai scritto. Torno a leggerle così poi ti chiedo spiegazioni! Spero non ti offenda.
Un bacione e ci sentiamo dopo!